Sarzana


SARZANA MEDIEVALE

Attraverso il percorso didattico, sviluppabile in tre moduli, si prenderanno in esame le testimonianze archeologiche relative alla storia più antica di Sarzana e il suo sviluppo urbanistico, gli antichi luoghi di culto e le principali attestazioni storico artistiche legate al fenomeno del pellegrinaggio.

A Dalla fornace per Campane della Pieve di Sant’Andrea ai resti archeologici medievali conservati al Museo Diocesano;

B Da Luni a Sarzana: la chiesa di Santa Maria Assunta di Sarzana e l’arrivo delle opere d’arte e delle reliquie dall’antica città di Luni

C Pellegrino per un giorno, il racconto del viaggio per fede e gli itinerari attraverso la Lunigiana Storica; l’incontro si può concludere al museo con una visita guidata animata.


CONFRATELLO PER UN GIORNO

Il percorso si basa sulla storia dell’oratorio della Misericordia (sede del Museo) come luogo destinato alle attività dell’antica confraternita, nata per scopi assistenziali, fino alla trasformazione in pubblica Assistenza. Le proposte laboratoriali si possono riassumere in un’attività di ricostruzione della vita del confratello a confronto con l’attività di volontariato dei militi della pubblica assistenza.


INDOVINA… CHI ’?

L’attività è finalizzata alla lettura di un’opera d’arte, alla conoscenza e riconoscimento dei simboli nell’iconografia dei Santi per svelarne l’identità. Gli alunni saranno guidati della sala del museo per rintracciare nelle opere esposte gli attributi ed i simboli dei Santi. Nel Laboratorio a partire dall’iconografia di un Santo i ragazzi ne svilupperanno, con l’ausilio di materiali e tecniche varie, l’attributo iconografico identificativo.


ATTIVITA DIDATTICA (in collaborazione con EARTH scrl.)

PIACERE, SIGNOR PELLEGRINO!

Un incontro inaspettato con Palmizio, pellegrino medievale sarzanese, alla scoperta del personaggio e dei suoi tratti distintivi, ascoltando il racconto del suo lungo itinerario verso Roma. Il percorso inizierà nelle sale del Museo Diocesano, presentando ai partecipanti l’iconografia tipica di un pellegrino medievale, attraverso l’osservazione di alcune opere del museo; apparirà per la prima volta il pellegrino, che si presenterà ai bambini, raccontando alcune curiosità su di sé. Ci si sposterà quindi alla Fortezza Firmafede dove, nelle sale del MUdef, verrà descritto l’itinerario del pellegrinaggio lungo la Via Francigena, denso di pericoli e di incontri inaspettati.


FIASELLA E IL GESTO NELL’ARTE

Quale e quali informazioni si possono ottenere dalla composizione, dalla gestualità e dalla disposizione dei personaggi in un dipinto? Quali sono gli strumenti e i trucchi utilizzati dai pittori per fissare quei gesti e quelle relazioni in un istante infinito? Un viaggio alla scoperta della gestualità di alcuni dei dipinti del pittore sarzanese Domenico Fiasella (1589-1669), conservati presso il Museo Diocesano di Sarzana, per cogliere le analogie tra lo spazio dell’opera e lo spazio scenico. Attraverso la lettura delle opere presenti nelle sale del museo, i partecipanti impareranno a comprendere e decodificare un’immagine rappresentata a partire dalle relazioni che intercorrono tra i diversi personaggi. Nella parte pratica i ragazzi saranno poi guidati attraverso un lavoro performativo, ispirato in parte da elementi e tematiche suggerite dalle opere scelte, per indagare la relazione con lo spazio e con gli altri, creando delle composizioni che potranno essere rielaborate attraverso l’utilizzo di altri linguaggi artistici.

N.B. Questo percorso può essere suddiviso in più incontri, al fine di approfondire le tematiche affrontate e permetter ai partecipanti di prendere maggior confidenza con il linguaggio performativo.


Per informazioni e Prenotazioni:

Referente Servizi Educativi EARTH scrl.

Virginia Galli 370 3433951

didattica@earthscrl.itwww.fortezzafirmafede.it


Le proposte qui descritte rappresentano una piccola parte dell’offerta didattica dei Servizi educativi del Museo Diocesano della Spezia Sarzana Brugnato.  È possibile scoprire l ’intera offerta richiedendo il materiale specifico agli operatori del Museo. Le novità didattiche di ogni anno scolastico non vanno a sostituire ma ad aggiungersi alle proposte degli anni precedenti.


INFO: I percorsi proposti sono adatti ad ogni genere di target, in base alle esigenze del pubblico gli operatori esperti modificheranno il linguaggio e le modalità didattiche sempre mantenendo un approccio scientifico e sperimentale alle materie. Gli operatori sono a disposizione degli insegnanti per ideare insieme percorsi e attività in base alle necessità specifiche del programma scolastico.


Per informazioni e Prenotazioni:

Referenti Servizi Educativi Museo Diocesano Sarzana

Simona Marchini 389 7836264

Martina Peonia 320 7414262

diocesanosarzana@gmail.com


Home / Didattica / Museo Diocesano di Sarzana